martedì 12 aprile 2011

La scuola che vorrei


la scuola che vorrei è una scuola
dov'è importante imparare a leggere,
a scrivere, a contare,
in cui sia importante
imparare a stare insieme nel mondo.
vorrei una scuola
in cui ci siano degli adulti che hanno voglia di insegnare;
vorrei una scuola
in cui ci sia la possibilità per tutti di imparare.
vorrei una scuola
laica, libera, che sia una grande possibilità:
per chi ci lavora e
per chi la vive come esperienza di socialità.

vorrei una scuola che forse in parte c'è.
vorrei una scuola un po' così com'è.
vorrei una scuola che sia veramente per tutti
e forse questo a qualcuno non piace.
vorrei una scuola pubblica
che insegni il piacere di insegnare,
la passione nell'educare.
vorrei una scuola che cresce col bambino
senza essere pagati da mammà e dal paparino.
vorrei una scuola multiforme, multilingue e variegata.
vorrei una scuola che in parte c'è
creativa artistica rara, ecco cos'è.
vorrei una scuola unica, pubblica, multicolore ed integrata.
vorrei una scuola aperta, abitata,
competente e sperimentale.
vorrei una scuola che in parte c'è,
ma ahimè: qualcuno la taglia
per non permettere di imparare a leggere,
a contare e con la testa ragionare.
l'istruzione è una gran potenza
vorrei una scuola che sia sapienza.
vorrei una scuola che aiuti tutti a star nel mondo,
così folle e così tondo.

4 commenti:

Marlene ha detto...

anche io vorrei un a scuola così...e ci credo sul fatto che un giorno l'avremo! :-)

fillerouge ha detto...

i topi lavorano a sradicare i grattacieli...!

fillerouge ha detto...

interessante link con il post di pontitibetani e il commento di supermambanana http://pontitibetani.wordpress.com/2011/04/14/non-e-la-scuola-12-aprile-e-oltre/#comment-3880

fillerouge ha detto...

tra l'altro credo che una scuola così io l'ho vista: non vissuta direttamente, ma è la scuola in cui insegnavano mia mamma e mio zio...è passato qualche anno certo, ma molto era dovuto alla buona volontà degli insegnanti. certo io avevo una visione parziale e di parte, ma i libri di testo erano quaderni studiati e preparati a livelli dagli insegnanti ed erano stampati sulla carta reciclata che gli alunni stessi preparavano nel laboratorio della scuola...tanto per dare un'idea...ecco, forse poteva essere un post anche questo!!