lunedì 15 marzo 2010

giornate delicate

ci sono giorni delicati come oggi, con il sole caldo che mi/ci asciuga e che mi fa stare bene.
infilo le scarpe da jogging e con una lentezza che non è mia attraverso il paesello, affianco per un bel tratto il naviglio che scorre lento e mi godo il sole. torno alla base e riparto con un'amica con cui allunghiamo il giro infarcendo di chiacchere ogni nostro passo e cullando i nostri pargoli: N. nella fascia e il frullecchio nella mia pancia.
siamo a meno 9 dal termine.
conto alla rovescia con calma.
ma mi sento pronta, incuriosita, appesantita.
e con lentezza aspetto il momento, il primo segnale, il ritmo lento iniziale e poi l'accellerata...

e un quarto d'ora fa scopro che oggi/ieri 15marzo era la giornata della lentezza!

4 commenti:

Anna ha detto...

meraviglioso...è l' esperienza piu' bella che una donna possa vivere...

pontitibetani ha detto...

no avevo letto del progetto m di mamma.
la materinità fa nascere molte più cose di un figlio, una famiglia, un progetto ...

:-)
bacioni m

fillerouge ha detto...

qualche mese fa una collega mi chiese: "quand'è che nasci?" e dal lapsus ho cominciato a pensare che questa nascita è una nascita plurima, nonostante nasca solo un bambino.
ma con lui nasce una madre, un padre, tre zii, quattro nonni,...

Daniela B. ha detto...

Che serenità traspare da questa camminata e dal sole che scalda finalmente di nuovo la pelle!
un abbraccio
Daniela
sono su www.ilcoltellodibanjas.blogspot.com