domenica 23 agosto 2009

due giorni in Val Camonica

giro di due giorni:
Darfo Boario Terme - lago Moro. un tuffo nel piccolo lago fresco e pulitissimo circondato dai monti verdi che lo incorniciano.
Parco delle Incisioni Rupestri di Luine - parco comunale ad ingresso gratuito. il giro di un'oretta è molto ben segnato; le incisioni sono molto antiche e non è semplice individuarle sulle lastre di pietra nonostante ogni pietra incisa abbia un esaudiente pannello informativo.

abbiamo dormito alla Locanda Bottanelli di Perscalzo (fraz. di Capo di Ponte). per dormire il costo è di 20 euro a persona e la sistemazione moooooolto semplice; la cena ve la sconsiglio anche se, chiedendo il giorno dopo alle persone che abbiamo incontrato, i residenti la consigliano per la cucina. magari abbiamo avuto sfortuna noi ma tranne i casoncelli di pasta fresca il resto della cena lasciava alquanto desiderare. 15 euro a testa.

molto bello è invece il borgo di Perscalzo: case di pietra intrecciate tra loro da archi che in alcuni tratti sovrastano la strada, in altri sono gli ingressi alle abitazioni. fontane d'acqua e giusto 5 persone in piazza a chiaccherare e una decina di ragazzi che giocano a pallavolo all'oratorio.

Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Capo di Ponte - è il parco per eccellenza delle incisioni camune. ingresso al parco 4 euro, vi consiglio di chiedere alla Pro Loco (si trova all'ingresso di Capo di Ponte arrivando da sud)una guida. la signora Maria che ci ha fatto da guida è molto preparata ed appassionata di incisioni sia quelle presenti nel parco, sia quelle dei parchi e dei monti circostanti. In questo caso le incisioni sono molto visibili e la guida ci ha permesso di cogliere differenze di stili, di soggetti, di momenti e ci ha dato alcune spiegazioni in merito ad alcune ipotesi interpretative delle sequenze.
il giro con la guida è durato 1 ora e 1/2 abbondante per un costo di 5 euro a persona.

usciti dal parco siamo andati a mangiare nell'Agriturismo Il Castagnolo di Capo di Ponte che consiglio caldamente! tagliere di salumi e formaggio, tagliatelle di farina di castagne con cervo, crespelle di grano saraceno con zucchine e formaggio, ravioli di farina di castagne con spinaci e ricotta, di secondo c'erano 3/4 proposte di carne, 5 proposte di dolce tra cui il gelato alle castgne con lamponi caldi.
per il tagliere diviso in quattro, un primo e un dolce a testa vino e acqua abbiamo speso 16 euro a testa. bella anche la collocazione e la struttura: da non perdere!

Pieve di San Siro di Capo di Ponte - dopo una breve camminata si arriva alla Pieve che ha la facciata nella pietra nel senso che la chiesa è stata costruita addossata alla roccia che ne costituisce il lato della facciata. la pieve romanica è molto semplice ed interessante. peccato che la cripta sia stata lasciata a se stessa: con un intervento di recupero sicuramente renderebbe meglio il complesso. molto bello il portale d'accesso alla pieve. ingresso ad offerta libera.

scendendo di qualche chilometro verso sud si trova il comune di Cerveno dove è interessante vedere all'interno della chiesa la via Crucis realizzata con statue ligneee in dimensioni naturali. particolare interessante è che per realizzare i volti degli uomini e delle donne delle via Crucis sono stati utilizzati i volti dei cittadini di Cerveno.

visita al paese di Bienno che è carino per un breve giro.
ci hanno indicato anche Cividate Camuno che però, essendo poco indicato abbiamo faticato a trovare e quando ci siamo arrivati era troppo tardi!

1 commento:

giardigno65 ha detto...

bel giro davvero !